> > Osservatorio Immobiliare di Bologna e Provincia Edizione 2012

News

Osservatorio Immobiliare di Bologna e Provincia Edizione 2012

Varie - redazione: Bologna

Osservatorio Immobiliare di Bologna e Provincia Edizione 2012

Aumentano le case in vendita (+ 7%), si riducono i prezzi degli immobili (-2,25%) e contemporaneamente diminuiscono le compravendite (- 10%). Questi sono i dati presentati alla conferenza promossa da FIAIP Provincia di Bologna sull'Osservatorio Immobiliare 2012 lo scorso 24 novembre.

Si allungano i tempi medi di vendita degli immobili (fino a 8\9 mesi), e aumentano i mesi di attesa anche nel mercato delle locazioni (stimato fino a 6 mesi).

Lettura attenta quella segretario provinciale Stefano Rambaldi del Collegio FIAIP che dichiara: "si evince una diminuzione dei prezzi di compravendita delle abitazioni delle categorie nuove, diminuzione che aumenta di intensità nelle internamente ristrutturate in quelli in buono stato e da ristrutturare, in proporzione alla quantità di possibili interventi di restauro da effettuarsi nell'immobile per un normale utilizzo".

Secondo l'analisi dati effettuate dal comitato tecnico scientifico, le differenze sono dovute a due principali motivi: la qualità mediamente elevata degli interventi di nuova costruzione e dei restauri, da un lato, e dall'altro la sempre crescente difficoltà dell'acquirente medio di affrontare un intervento di ristrutturazione.

Se nel 2006 nella città di Bologna esistevano immobili con valore simbolico medio pari a 1.000,00 euro, oggi la stessa costruzione arriverebbe ad avere un valore di mercato medio di circa 906,13 euro.  Relativamente al mercato delle locazioni, sebbene si evidenzi una diminuzione media dei canoni (-1,07%), si assiste contemporaneamente ad una crescente offerta (+5%) dovuta tra le altre ragioni, ad una minor disponibilità economica da parte dei possibili conduttori verso la trattativa.

Dati assolutamente poco confortanti dunque, quelli che vengono pubblicati dalla Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari, che si aggiungono a quelli del III Rapporto immobiliare 2011 di Nomisma che rileva l'evoluzione dell'offerta delle abitazioni e della domanda delle stesse.

L'incremento di stock delle abitazioni, dovuto alle nuove costruzioni, è notevolmente superiore alle crescita dei nuclei familiari, così da far ritenere che ci sia un eccesso di offerta che faticherà ad essere assorbito dal mercato (Elaborazione dati Nomisma). In termini numerici, mediamente ogni anno si realizza un volume di transazioni inferiore al 23% per le abitazioni e del 30% per gli immobili di impresa rispetto ai livelli di attività del periodo 2005-2007.

Così mentre i dati di mercato elaborati dalle diverse agenzie si susseguono per analizzare lo stato delle cose, aumenta il numero delle famiglie senza casa e sotto sfratto in regione. Aumenta l'invenduto, si allungano i tempi di attesa nel settore delle locazioni ma il sistema di accesso al mutuo e dei risparmi dei cittadini consumatori continua ad essere sempre più debole ed irto di difficoltà. Ad apertura della conferenza, l'assessore alle politiche abitative del Comune di Bologna Riccardo Malagoli, ricorda l'importanza del bene casa e sottolinea ancora una volta la necessità di creare nuovi strumenti per uscire in modo positivo da questa fase di crisi.

Sono molte le ragioni non solo economiche ma anche sociali che possono essere lette da questi rapporti, ai limiti di reddito si affiancano le nuove necessità dell'inquilino: cambiano i soggetti che fanno richiesta e si evolve la composizione del nucleo familiare che si allontana da quello tradizionale. Giovani coppie, conviventi e famiglie allargate. È chiaro che l'edilizia residenziale pubblica non può più costituire la sola alternativa di mercato e che nuove e importanti interventi a sostegno sono oggi più che mai necessari.

Legenda inserzionista [?]

Specifiche utente inserzionista

La fascetta azzurra contraddistingue gli annunci pubblicati dalle agenzie aderenti all'associazione FIMAA e all'associazione FIAIP.

La fascetta viola contraddistingue gli annunci pubblicati dalle seguenti tipologie di utenti:
- utenti registrati al sito di Iperbole, la Rete Civica del Comune di Bologna
- utenti registrati al portale UniBo.it
- utenti registrati ai portali del network Flashgiovani (www.flashgiovani.it, www.flashvideo.it, www.flashfumetto.it, www.flashmusica.it)

Quando l'annuncio non è provvisto di alcuna fascetta, significa che è stato pubblicato da un utente registrato al portale CercoCasa.Bo.It di cui viene comunque verificata la mail.

utenteUtente verificato
inserzionistaAgenzia FIMAA/FIAIP